.
Annunci online

lamaratoneta
Marianna Massimiliani
19 aprile 2008
buona notizia



permalink | inviato da marimassi il 19/4/2008 alle 0:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
12 marzo 2008
"malgrado i problemi il Belpaese conserva ancora un certo carisma"
"se il 97% degli studenti spiega di averci scelto perché "sempre attratto dal Belpaese", alla fine del soggiorno solo il 60% vi ritornerebbe ad occhi chiusi."
Gli erasmus che vengono in Italia criticano, come noi, le stesse mancanze nel sistema universitario e non solo...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. università

permalink | inviato da marimassi il 12/3/2008 alle 9:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
6 marzo 2008
in pieno viaggio
se veltroni ha perso un'occasione, non l'abbiamo persa noi però. noi staremo nei territori, a dare braccia e cervello a questa pesante campagna elettorale, anche per introdurre una nuova generazione nella politica: dal basso. e sarà tutto vero, frutto di un percorso condiviso e verificabile.
spero che quel blog resti, e col suo "youth" continui a dire pubblicamente quello che pensiamo. credo anche che dobbiamo lentamente abbandonare la parola giovani, che vuol dire "ancora inesperti" per trovare qualcosa che ci descriva meglio, tipo nuova generazione o boh...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. veltroni nuova generazione elezioni

permalink | inviato da marimassi il 6/3/2008 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
27 febbraio 2008
that's right
una lettera a veltroni scritta da giovani impegnati in politica, che si impegnano con coscienza nel loro presente e che non fanno politica per trovare un lavoro ma ci mettono l'impegno che dedicherebbero al lavoro più importante che potrebbero svolgere.
se qualcuno passa di qui aderisca!!!



permalink | inviato da marimassi il 27/2/2008 alle 23:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
27 febbraio 2008
oggi, per rifarmi viva da queste parti, traggo spunto da una delle mie canzoni preferite
 "...questo secolo oramai alla fine, saturo di parassiti senza dignità, mi spinge solo ad essere migliore con più volontà..."
il secolo nel frattempo è finito, ma i parassiti ci saranno sempre, sono quelli che vivono per avere soldi o potere oppure soldi più potere, per migliorare semplicemente la loro condizione personale, a spese degli altri. i più abili ci riescono sfruttando tante persone insieme, perfino un paese intero. 
possiamo diventarlo tutti, anche per una sciocchezza.
non è una tragedia, ma se c'è un valore positivo da dare a questa vita, può giudicarlo solo la parte migliore di noi stessi, la parte degna di noi stessi; e per lasciarla esprimere, dobbiamo anche nutrirla e farla crescere.

ps. con questo sto apposto per altri 5 mesi...



permalink | inviato da marimassi il 27/2/2008 alle 20:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
8 dicembre 2007
red and tall...



permalink | inviato da marimassi il 8/12/2007 alle 16:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa
30 novembre 2007
" vorrei dare un nuovo nome, nuova linfa a tutto quel che c'è"


molte volte mi piacerebbe poter ricominciare, tornare indietro, a volte di qualche giorno, come quando devo preparare un esame, a volte di qualche mese, a volte di qualche anno.

qual è il vostro ricordo più lontano?

io mi ricordo alcune, parecchie, scene dell'asilo, e credo che all'epoca fossi più sveglia di adesso. Oddio insomma.
Una volta in classe, al momento di mettere in ordine tutti i giochi, non ne avevo voglia ma non potevo evitarlo, allora ho escogitato un piano: invece di mettere a posto tutti i pezzi dei mega lego gialli e rossi che avevamo, ne tenevo uno solo in mano e lo portavo avanti indietro tra la cesta e il tavolo. 3 o 4 anni, e una strategia inutile, ma elaborata.
Poi mi ricordo un'altra scena stessa età. Seduta in cameretta al tavolino verde giocavo con le barbie. Mia madre si avvicina perchè voleva giocare con me. ed io non avevo il coraggio di dirle che volevo giocare da sola, mi imbarazzavo se lei voleva entrare in quel ruolo di amica, in quel momento. Questa cosa mi fa effetto, soprattutto perchè sono certa di aver pensato quelle cose, così piccola, e comunque quella scena me la ricordo, anche se quella spiegazione gliel'ho data più tardi. e molte volte, più tardi, a mia madre ho detto direttamente "ma mi lasci in pace????" "o sei amica o sei mamma, e se vuoi fare l'amica allora non ti puoi arrabbiare se mi faccio le canne! anzi te le devi fare con me!!!!" oppure durante furenti litigi "Stronza!" schiaffo "se vuoi essere mia amica devi accettarlo, io se litigo con una mia amica glielo dico!"
ricordare e scrivere sembra un binomio, in realtà il fatto di ricordare qualcosa, diminuisce la vividezza del ricordo, e la probabilità di richiamarlo con gli stessi particolari successivamente.(non trovo su internet niente che spieghi meglio quello che ho scritto, ma ricordo di averlo studiato!!!però ho trovato un bel giochino, un test sulla memoria visiva...il mio risultato è 4! al di sotto della media!)
affidarlo a un blog mi fa un pò male, ma ormai l'ho fatto, senza pensarci, volevo solo scrivere che credo che in genere i nostri genitori hanno saputo molto più di noi, riguardo noi stessi, perchè ricordano i nostri comportamenti mentre crescevamo, il bocciolo del nostro carattere, mentre noi non possiamo.
E dire che mia madre è la mia milgiore amica sarebbe riduttivo. E' la migliore e basta!

E il titolo di questo post, (in una canzone dei diaframma...siamo in tema....), è perchè in questo periodo voglio riaprire le mie ali, rinascere e ricrescere e guardarmi intorno dando un senso nuovo alle cose.

(a volte purtroppo mentre passi come una farfalla lasci cacche come un piccione)

eh lo so che non dovevo scrivere...e voi a dirmi di aggiornare!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ricordi memoria diaframma

permalink | inviato da marimassi il 30/11/2007 alle 21:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
20 novembre 2007
play me

immaginate di essere uno strumento...

in che modo vi fareste suonare????


ps.mi autolinko, nuove foto anche di alcuni di voi su www.flickr.com/photos/marimassi




permalink | inviato da marimassi il 20/11/2007 alle 10:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa
POLITICA
19 novembre 2007
l'efficacia della comunicazione/in genere
Quando scrivo qualcosa e vengo interpretata male...o come non mi sarei aspettata di poter essere interpreatata ci resto male perchè penso che non sono riuscita ad esprimermi nel modo giusto. Sono stata troppo superficiale.
E poi penso che forse il mio interlocutore non vuole fare la fatica di capire davvero cosa intendo. 
Ma io quando parlo voglio essere capita e mi sforzo di capire, perchè dò un valore alla persona con cui parlo e sono interessata a comprendere il suo modo di pensare.
Rileggendo un articolo di Giuseppe Granieri su internet di un pò di tempo fa, ritrovo certe riflessioni interessanti sulla conversazione.
La conversazione "...non è solo cessione o condivisione di contenuto, ma anche costruzione di relazioni, di fiducia. E processi di consenso sulle idee..."
Per questo ritengo fondamentale la comunicazione politica. Ma sia in una qualsiasi sede politica che a casa ci vuole un approccio realistico e relativistico in cui all'inizio dovremmo metterci in secondo piano e dare priorità al pensiero dell'altro.
"...Un interlocutore che crede di porsi in maniera obiettiva, difficilmente riesce ad entrare nello spirito collaborativo necessario per costruire un valore comune attraverso la conversazione..." 
(Per lo spirito collaborativo ci vuole fatica, fisica e mantale.)
E' proprio l'insieme dei valori comuni che al momento secondo me ci sfuggono.
In televisione la maggior parte dei politici non ci va per farsi capire meglio, perchè proprio i tempi ristretti delle trasmissioni non lo permettono. E non è possibile seguire l'evoluzione di un pensiero politico se ogni giorno si dà risalto ad una notizia diversa.
La televisione è sempre più out, almeno finchè non si adeguerà alla società in cui viviamo, e finchè non sarà più sincera nel modo in cui la riflette, (è come uno specchio stregato.)
Invece ciò che non è ancora out, e secondo me non dovrà mai esserlo sono i partiti. Perchè a partire dalle nostre sezioni impariamo che "avere tutti la stessa tessera" (permettetemi almeno di usare questa frase come metafora) non vuol dire pensarla tutti allo stesso modo, ma vuol dire rinunciare ad una parte delle nostre convinzioni più individuali per fonderle in una visione più ampia e sfaccettata delle cose, che appartiene ad un gruppo più o meno grande che pensa insieme, e che unito da quel nuovo pensiero porta avanti delle azioni.
Dobbiamo sforzarci di vedere il mondo con gli occhi degli altri, e concretamente "fare attenzione alla costruzione delle nostre argomentazioni (come a quella delle argomentazioni altrui) può aiutarci a migliorarne l'efficacia, a trovare (e cercare) terreni di confronto comune."






Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica televisione partiti comunicazione

permalink | inviato da marimassi il 19/11/2007 alle 15:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
POLITICA
19 novembre 2007
l'efficacia della comunicazione/politica
Uno dei motivi per cui mi infastidiscono molto i discorsi di chi non facendo politica militante critica i partiti, è che solo facendo parte di un partito si può capire perchè spesso è difficile dare concretezza ai risultati che si vogliono raggiungere. Una delle difficoltà, secondo me è un problema fisico del nostro corpo. Fare politica costa fatica, è faticoso fisicamente e mentalmente (non parliamo qui dei costi economici che ognuno di noi iscritti militanti ci accolliamo, per muoverci, per telefonare, per mangiare fuori casa).
Forse è per questo che ormai usiamo sms, email e blog per convocarci e comunicare, si fa prima ed è meno faticoso. 
Spero che il PD si fornisca di persone capaci di usare le nuove tecnologie e di reinventare grazie ad esse forme di comunicazione moderne, diversificate ed efficaci, utilizzando le possibilità di interazione che ci offre internet.
Perchè la politica per dare degli indirizzi alle persone deve anche seguire i loro interessi, per evitare di usare metodi anacronistici.
Quindi mi piace Giorgio Fano che cita Lost in un suo intervento e la Fondazione Italiani Europei che approda su Second Life.
Dopodichè incontrare le persone, nelle scuole, nelle università, a lavoro, nelle asl, etc etc e parlare guardandosi in faccia resta per me il modo più giusto per avvicinare gli altri alla politica, per capirsi, e per approfondire  problemi che senza quelle conversazioni non potremmo neanche immaginare.
Avere una tessera in tasca mi ha fatto sempre sentire una certa responsabilità, e per questo quando dalle 2 alle 3 di notte mentre lavoro al bar e una decina di persone ogni 2 minuti mi vengono a pregare di vesargli qualche cosa di alcolico anche se ormai la legge lo vieta, pazientemente gli rispondo che è stato grazie ad un emendamento di Moffa nella legge 2 ottobre 2007 n. 160 a trasformare un provvedimento giusto in uno contraddittorio e populista. Sarò una rompiscatole, ma preferisco così.
Al di là della fatica, riguardo cui noi non ci siamo mai tirati indietro, sono anni che secondo me comunichiamo troppo poco per le strade. Proprio i 3 milioni e mezzo delle primarie del 14 ottobre mi fanno pensare allo spazio che ancora non riusciamo a prenderci, e alle idee che lasciamo inapprofondite. Credo che sia un limite, che l'occasione del PD ci permette di superare in modo nuovo.


 



permalink | inviato da marimassi il 19/11/2007 alle 14:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 27749 volte




IL CANNOCCHIALE